La dieta del maschio: legumi e cereali

Legumi e cereali integrali sono molto importanti nella dieta sopratutto per il loro apporto di fibra alimentare. La fibra alimentare esercita diversi effetti nel tratto gastrointestinale, ma i meccanismi precisi alla base del suo ruolo protettivo non sono ancora chiaramente compresi.  La flora intestinale, a partire da una vasta gamma di carboidrati alimentari che raggiungono il colon, produce prodotti di fermentazione, in particolare acidi grassi a catena corta che, secondo studi sperimentali, inducono apoptosi, arresto del ciclo cellulare e differenziazione. l’assunzione di fibra è anche fortemente correlata con l’assunzione di folati, che potrebbero avere anch’essi un ruolo protettivo non ancora dimostrato.

Una nuovo approccio alla nutrizione

La dieta del maschio vuole superare il pregiudizio secondo cui gli uomini che curano la propria alimentazione sono poco virili. L’uomo, sicuro di sé e soddisfatto del suo aspetto non si mette a dieta perché non ne ha bisogno, la scienza invece ci dice che non è una questione di aspetto od estetica, l’impatto dell’alimentazione sul rischio di malattia è universalmente riconosciuto e le conoscenze attuali hanno bisogno di essere divulgate per considerate nella gestione dello stile di vita alimentare. E’ necessario quindi superare la vecchia ideologia legata al termine dieta: dieta non significa privazione o dimagrimento per essere pù belli ma stile di vita, cura di sé per essere più consapevoli.

la dieta del maschio

La dieta del maschio, un modo di mangiare (rigorosamente evidence-based) per abbassare i fattori di rischio delle patologie più comuni negli uomini, come ad esempio ipertensione, iperglicemia, dislipidemia e sovrappeso. Un modo per orientarsi tra le mode alimentari del momento, sulla base degli studi scientifici più recenti e delle raccomandazioni degli istituti più accreditati.